MARTEX SI IMPEGNA A STUDIARE LE AMPIE TEMATICHE DEL BENESSERE IN UFFICIO E A TROVARE SOLUZIONI ALLE DIVERSE ESIGENZE DE “LA PIAZZA®”.

ABBIAMO CHIESTO A BETTINA BOLTEN, BIOPHILIC DESIGN CONSULTANT, DI AIUTARCI A CAPIRE COSA SONO LA BIOFILIA E IL BIOPHILIC DESIGN, QUANTO SONO IMPORTANTI PER LA VITA QUOTIDIANA E COME TRASFERIRLI NEL BENESSERE IN UFFICIO.

 

RICHIEDI IL DOCUMENTO “BIOPHILIC DESIGN – IL VERDE IN UFFICIO”

COSA É LA BIOFILIA?

La natura è da sempre legata alla salute e al benessere degli esseri umani e costituisce una fonte inesauribile estetica e concettuale per la creatività umana; questo perchè noi umani siamo nati e cresciuti in ambienti naturali. Il nostro legame con il mondo naturale può essere chiamato BIOFILIA. Il termine biofilia è la combinazione di due parole greche: Amore (FILIA) per la Vita (BIO). Per il 95% della storia evoluzionistica, i nostri antenati sono sopravvissuti nella natura selvatica, adottando uno stile di vita di cacciatori-raccoglitori. Hanno perfezionato una serie di risposte adattative alla wilderness, finalizzate a riconoscere la qualità di un ambiente in termini di risorse e rifugio. Nel corso dell’evoluzione queste risposte adattative agli ambienti naturali si sono stratificate nel nostro comportamento e abbiamo sviluppato la nostra innata BIOFILIA. Il termine biofilia fu coniato per la prima volta nel 1964 dallo psicologo e sociologo Erich Fromm, che la definì come l’amore appassionato per la vita e per tutto quello che è vivo. L’ipotesi della biofilia è un’ipotesi scientifica, proposta nel 1984 da Edward O. Wilson, che rileva empiricamente nell’essere umano la tendenza innata a concentrare il proprio interesse sulla vita e sui processi vitali.

BIOPHILIC DESIGN

Nell’ultimo decennio è nata una nuova attenzione per l’architettura, per l’interior design, per l’architettura del paesaggio e per l’urbanistica, con proposte per il design di abitazioni, LUOGHI DI LAVORO, spazi ricreativi, luoghi per l’educazione, strutture ricettive e sanitarie che tengano conto delle reali esigenze e del benessere degli utenti. In questo scenario una nuova disciplina si interessa del nostro bisogno di riconnessione con la Natura: il BIOPHILIC DESIGN. IL BIOPHILIC DESIGN è «il deliberato tentativo di tradurre l’affinità dell’Uomo con la Natura – nota come biofilia – nella progettazione di ambienti artificiali». (Stephen Kellert, 2008). «Il BIOPHILIC DESIGN non riguarda l’ecologizzazione dei nostri edifici o il miglioramento estetico attraverso l’inserimento di alberi e arbusti, fa molto di più: esso riguarda il ruolo dell’umanità nella Natura e il ruolo del mondo naturale nella società umana, uno spazio in cui la reciprocità, il rispetto e le relazioni arricchenti possono e dovrebbero esistere a tutti i livelli ed emergere come la norma, piuttosto che come un’eccezione.» (Judith Heerwagen e Stephen Kellert, 2008). Sebbene interpretato da alcuni come una moda, il Biophilic Design è una SCIENZA APPLICATA: utilizza le scoperte sul rapporto tra Uomo e Natura per la progettazione di ambienti artificiali e studia gli ambienti artificiali coerenti con la biofilia umana.

La soluzione Martex:

pensiamo a tutto noi

 

MARTEX è in grado di offrire ai propri clienti valide soluzioni “chiavi in mano” per attrezzare gli ambienti d’ufficio, non solo con arredi di alta qualità e dal sofisticato impatto estetico, ma anche di fornire valide soluzioni e il necessario know-how per l’integrazione della vegetazione nei propri sistemi e arredi, andando oltre la decorazione e l’abbellimento.

Tutte le fioriere integrate con Biblos o altri contenitori possono essere attrezzate per ospitare le vostre piante, altrimenti Martex può fornirvi diversi tipi di piante a seconda dell’ambiente in cui devono essere collocate e un servizio post-vendita per la loro manutenzione.